Criptovalute. Dietro il PC si cela un hacker

Tra il miner di criptovalute e l’hacker il passo è breve. E lo dimostra il caso scoperto di recente da Paolo Alto Networks: i miners estraevano la valuta Monero prendendo illegalmente il controllo dei PC di milioni di utenti in tutto il mondo.

L’abbreviatore di URL Bitly sotto attacco

L’operazione era in corso da circa 4 mesi e gli hacker-minatori, informatici esperti nell’estrazione di cryptocurrency, utilizzavano un malware open source chiamato XMRig. Una minaccia che, secondo le ricostruzioni degli investigatori di Palo Alto Networks, avrebbe raggiunto i computer degli utenti che utilizzano spesso i servizi online di abbreviazione delle URL, come Bitly.

La tecnica dei cyber-minatori

Su Bitly si copia e incolla un link per ottenere una URL più breve, da usare ad esempio su Twitter, dove abbiamo un limite di caratteri per ogni tweet. Il sito stesso sarebbe stato hackerato dai criminali per avere accesso ai nostri device. Una volta preso il controllo dei PC, gli hacker hanno potuto così utilizzare liberamente l’hardware per minare criptovalute.

Le vittime? Quasi 30 milioni in tutto il mondo

In tutto il mondo oltre 15 milioni sarebbero gli utenti colpiti ma i conti non sono ancora aggiornati e, secondo le stime, il numero potrebbe essere anche doppiamente superiore. Le aree rosse, quindi quelle maggiormente prese di mira, sono il Sud-Est asiatico, l’Africa settentrionale e il Sud America.

La Nostra Newsletter

Ogni giovedì, nella tua casella di posta elettronica, riceverai le ultime notizie dal mondo bancario e ICT.

Seguici

twitter
linkedin
youtube
RSS
Bannerone maggio 2017

Questo sito utilizza cookies per garantire le proprie funzionalità ed agevolare la navigazione agli utenti, secondo la Cookies Policy.
Cliccando "Acconsenti" l'utente accetta detto utilizzo.