Fatture via email? Occhio ai malware nell’allegato

Attenzione alle fatture excel che arrivano via email. A lanciare il nuovo allarme à la società di cybersecurity Yoroi che avrebbe rilevato una vasta diffusione di attacchi hacker tramite l’invio per email di false fatture.

ZeuS/Panda all’attacco delle email

Secondo gli esperti di Yoroi, la minaccia fa parte della famiglia di malware ZeuS/Panda. Un nome che potrebbe sembrare anche simpatico ma che di sicuro deve mettere sull’attenti gli addetti alla contabilità aziendale. Soprattutto perché apparentemente l’email che si riceve non ha niente di sospetto: tra gli oggetti più comuni utilizzati dagli hacker troviamo “Fattura”, “Bonifico fattura”, “R:fattura”, “fattura nuovi estremi bancari per bonifico”. Stesso discorso per il nome dell’allegato e il domino del mittente: i criminali scelgono appositamente i più plausibili per non destare alcun dubbio.

La portata della minaccia

Il problema è che, una volta aperta la mail e scaricato l’allegato excel, automaticamente viene installato un malware di tipo trojant/banking. E le porte della nostra rete si aprono agli hacker: possono così rubare dati di accesso, credenziali e altre informazioni sensibili. Una minaccia ancora più preoccupante se si considera che attualmente solo il 12% degli antivirus in commercio è in grado di intercettare malware di questo tipo.

La Nostra Newsletter

Ogni giovedì, nella tua casella di posta elettronica, riceverai le ultime notizie dal mondo bancario e ICT.

Seguici

twitter
linkedin
youtube
RSS
Bannerone Ab

Questo sito utilizza cookies per garantire le proprie funzionalità ed agevolare la navigazione agli utenti, secondo la Cookies Policy.
Cliccando "Acconsenti" l'utente accetta detto utilizzo.