Dal baratto alle criptovalute: i progetti di PostepayCrowd 2.0

Uno è un progetto di Baratto 2.0. L’altro un e-shop dove si paga in criptomonete. Sono due dei progetti selezionati per il crowdfunding su Eppela, nell’ambito della call PostepayCrowd 2.0 firmata PostePay e Mastercard.

La call PostepayCrowd 2.0

Due giganti del mondo dei pagamenti per un contest che punta a sostenere i progetti FinTech e di trasformazione digitale delle startup italiane. In palio, raggiunto l'obiettivo della raccolta fondi, le imprese otterranno un premio fino a 5mila euro. E potranno anche essere selezionate per una campagna adv dal valore di 15mila euro.

Swapush e il baratto 2.0

Ma veniamo ai progetti. L’idea del baratto 2.0 è firmata Swapush, startup che ha dato vita a una piattaforma per barattare gli oggetti e riceverne altri nuovi o di seconda mano. Una sorta di Subito.it, con l'aggiunta di una moneta virtuale: le pillole. Le pillole si collezionano a ogni scambio effettuato e potranno in futuro essere utilizzate per gli acquisti. Il tutto in sicurezza tramite smart contract.

Swapush.jpg

Mycriptoshop

È tutto centrato sulle criptovalute invece Mycriptoshop, una vetrina online per vendere beni o servizi ricevendo il pagamento in moneta virtuale. L’idea è della startup MyCriptoPos e il portale è aperto a tutte le attività commerciali e ai liberi professionisti con partita IVA.

mycryptoshop-1.jpg

La Nostra Newsletter

Ogni giovedì, nella tua casella di posta elettronica, riceverai le ultime notizie dal mondo bancario e ICT.

Seguici

twitter
linkedin
youtube
RSS
Bannerone Ab

Questo sito utilizza cookies per garantire le proprie funzionalità ed agevolare la navigazione agli utenti, secondo la Cookies Policy.
Cliccando "Acconsenti" l'utente accetta detto utilizzo.